Incontri con l’autore vs incontri con il traduttore: chi parla di letteratura?

Illustrazione di Daniela Bracco

La riflessione di Francesco Pacifico su IL – Idee e Lifestyle del Sole 24 ORE ci riguarda da vicino. Gli incontri sulla traduzione parlano concretamente di letteratura, mentre gli incontri con gli autori si limitano a semplici opinioni sul mondo? I complimenti fanno piacere, ma non siamo del tutto d’accordo: basta un intervistatore che rivolga all’autore domande vere.… [ Va' avanti ]

Lavorare con l’autore: Ada Vigliani e Jenny Erpenbeck

Tra gli incontri dell’Autoreinvisibile al Salone del Libro di Torino 2017, si è tenuto un ciclo dal titolo “Lo scrittore e il suo doppio”. Grazie ad Alfabeta2, trovate un breve intervento di Ada Vigliani, che è stata ospite del Collegio Europeo dei Traduttori a Straelen (Germania) dove ha incontrato Jenny Erpenbeck, autrice di Voci del verbo andare (Sellerio), e i colleghi che hanno tradotto lo stesso testo dal tedesco verso altre lingue.… [ Va' avanti ]

È uscito il n. 12 di «tradurre» (primavera 2017)

logo rivistaÈ uscito il n. 12 di «tradurre». Non potevamo non cominciare da un’intervista incrociata a Enrico Terrinoni e Fabio Pedone, artefici di Finnegans Wake. Segue un’intervista a Margherita Botto su Il rosso e il nero e Il conte di Montecristo, da lei ritradotti. Poi Claudia Tarolo ci racconta le peripezie che dalla Turchia l’hanno portata a pubblicare A con Zeta di Hakan Günday (marcos y marcos).… [ Va' avanti ]

Ciò che è più facile da tradurre

10200866631131626La circolazione delle opere è molto maggiore di ieri, ma spesso si predilige ciò che è più facile da tradurre. «Perché ciò che si diffonde è soprattutto ciò che è vendibile, ciò che garantisce un riscontro immediatamente economico, ciò che va meglio incontro non alle aspettative più profonde ma alle curiosità più facili.» Ci allontaniamo per una volta dal singolo testo grazie a questo articolo di Edoardo Esposito tratto da L’Indice dei Libri del Mese.… [ Va' avanti ]