La condizione umana di André Malraux in una nuova veste

La condizione umana di André Malraux è uscito nel 2018 per Bompiani nella nuova traduzione di Stefania Ricciardi, mandando in pensione la storica versione di Antonio Radames Ferrarin datata 1934 (!). Non tutti la pensano allo stesso modo. Su Pangea la traduttrice dialoga con un entusiasta Davide Brullo; in una recensione insolitamente molto dura, apparsa il 6/1/19 su “Alias” de il manifesto e poi ripresa in forma integrale su Le parole e le cose, Pierluigi Pellini ha invece riscontrato molte mancanze.… [ Va' avanti ]

Il grande poema epico dell’India: il Rāmāyaṇa in italiano

Il Rāmāyaṇa, il celebre poema sanscrito dell’India antica composto da circa 24000 strofe, torna in una nuova traduzione in tre volumi edita da Mimesis, con note critiche e glossario (a cura di Saverio Sani, Carlo Della Casa, Vincenzina Mazzarino, Agata Pellegrini e Tiziana Pontillo). Tra le recensioni, segnaliamo quella di Emanuele Trevi su «La Lettura» del 27 gennaio 2019 e quella di Cinzia Peruccini su «L’Indice dei libri del mese» di aprile 2019.… [ Va' avanti ]

Salvatore Quasimodo dialoga con il suo traduttore in francese Pericle Patocchi

Nel 1961, due anni dopo il Nobel, Salvatore Quasimodo incontrò a Lugano Pericle Patocchi, il suo traduttore francese, davanti alle telecamere dell’allora RSI (oggi TSI). Il programma si chiamava Biblioteca e ora si può ascoltare e vedere l’intervista in cui il poeta siciliano parla di traduzione poetica come di uno «scendere profondamente nel modo di pronunziare di quel dato poeta».… [ Va' avanti ]