Mordi e fuggi

Sognando la Danimarca (Denmark dreaming)

Sul Venerdì di Repubblica del 26/7/13, Marco Filoni dedica una lunga pagina al mestiere del traduttore, che cerca di sfuggire al “vecchio stereotipo della traduttrice donna col doppio cognome, il gatto sulle ginocchia e la tazza di tè sulla scrivania”. Fra i pareri illustri raccolti da Filoni, ci sono quelli di Yasmina Melaouah, Anna Nadotti e Martina Testa.… [ Va' avanti ]

Qualità delle traduzioni. O tempora, o mores…

Su L’Inkiesta, in un articolo pieno di lamentazioni ormai rituali sul Premio Strega, Salvatore Merlo infila qualche considerazione sui traduttori di oggi. Riportiamo una frase per rendere il tono generale. “Mentre le case editrici, che un tempo scoprivano talenti, le stesse che oggi si accapigliano per il premiuccio, pigramente si limitano a tradurre (spesso male) la letteratura americana”.… [ Va' avanti ]

Scrittori fantasma o no

Sulla versione on-line del Fatto Quotidiano, Andrea Bocconi (in veste di autore) paragona i traduttori agli scrittori fantasma e sottolinea i tanti problemi della professione. Nei commenti all’articolo si leggono opinioni molto discutibili, ma che danno l’idea di come alcuni non riconoscano l’importanza di una buona traduzione.… [ Va' avanti ]

Faulkner e Fitzgerald prima di Vittorini e Pivano

Su Libero del 20/6/13, Gianluca Veneziani parla delle traduzioni di Fitzgerald e Faulkner pubblicate ancora sotto il regime mussoliniano, prima delle celebri versioni di Elio Vittorini e Fernanda Pivano. Una buona occasione per ricordare i nomi di Cesare Giardini (Fitzgerald), di Maria Martone Napolitano e del più noto Mario Praz (Faulkner).… [ Va' avanti ]

Il grande Gatsby: Fernanda Pivano vs ignoto traduttore (?)

Sull’inserto La Lettura del Corriere della Sera, Antonio D’Orrico se la prende con la recente ed economicissima edizione Newton Compton de Il Grande Gatsby, mettendo a confronto la prima e l’ultima frase del romanzo. Da un lato, la storica traduzione di Fernanda Pivano. Dall’altro, ci si aspetterebbe il nome del traduttore, designato invece con la formula “la traduzione da 0,99 euro”.… [ Va' avanti ]

Gianni Celati alle prese con Kierkegaard, Hölderlin e…

Segnaliamo su Satisfiction due articoli di Dario Borso. Nel primo, Borso è andato a scovare due occasionali traduzioni di Søren Kierkegaard attribuibili a Gianni Celati, ai tempi della rivista “Il semplice”. Nel secondo articolo, invece, si va a stanare il Celati traduttore dal tedesco (Johann Peter Hebel e in particolare Hölderlin).… [ Va' avanti ]

Di là dal fiume e tra gli alberi, una traduzione “emendata”

La fortuna di Ernest Hemingway in Italia è certamente legata alle traduzioni di Fernanda Pivano, ma gli anni passano per tutti. Su Le reti di Dedalus, la rivista online del Sindacato Nazionale Scrittori, Piero Ambrogio Pozzi parla della “ristampa” negli Oscar Mondadori di una versione emendata di Di là dal fiume e tra gli alberi.[ Va' avanti ]

Fofi e D’Erme sul Joyce di Celati

Com’era prevedibile per un’opera capitale della letteratura, l’Ulisse di Joyce tradotto da Gianni Celati non ha mancato di suscitare un ampio dibattito fra gli addetti ai lavori. Per equità, segnaliamo due pareri fortemente divergenti. Su Internazionale, l’autorevole Goffredo Fofi parla di “capolavoro aggiornato”  e di una “straordinaria lingua italiana”.… [ Va' avanti ]

Tradurre un continente. La narrativa ispanoamericana nelle traduzioni italiane

Segnaliamo con piacere una bella raccolta di saggi pubblicata da poco da Sellerio, Tradurre un continente. La narrativa ispanoamericana nelle traduzioni italiane, a cura di Francesco Fava, con scritti di Gabriele Bizzarri, Lorenzo Blini, Rosalba Campra, Francesco Fava, Elena Liverani, Antonio Melis, Stefano Tedeschi e Norbert von Prellwitz. Il volume rappresenta una buona occasione per riflettere sui tanti nodi delle traduzioni dallo spagnolo del Centro e del Sud delle Americhe: l’esotismo, la resa dell’alterità culturale, le molteplici varietà linguistiche del continente.… [ Va' avanti ]

Le Cronache di Ghiaccio e del Fuoco: fan di Martin vs il traduttore

Ogni tanto le case editrici si accorgono dei lettori. E delle loro critiche. Lo scorso 4 marzo, Mondadori ha organizzato un incontro tra alcuni responsabili dell’edizione italiana di Le Cronache del ghiaccio e del fuoco, la saga fantasy di G.R.R. Martin, e un gruppo di blogger, addetti ai lavori e fan della serie.… [ Va' avanti ]