Autore: Damiano Latella

Una lunga strada editoriale: La famiglia Aubrey di Rebecca West

“Il blog di Stoner”, lo spazio di Fazi editore, dà la parola a Francesca Frigerio, traduttrice di La famiglia Aubrey di Rebecca West. Ne esisteva una vecchia versione italiana del 1958 (ahimè, con tagli), poi la nuova traduzione della stessa Frigerio per Mattioli 1885, infine rivista e ora pubblicata da Fazi.… [ Va' avanti ]

Braccare le parole

Il Mulino ha da poco pubblicato La parola braccata, saggio in cui Valerio Magrelli esplora il processo traduttorio e i meccanismi della poesia. Su Le parole e le cose trovate un estratto dal capitolo dedicato all’acrostico; su Doppiozero, invece, la recensione di Franco Nasi.… [ Va' avanti ]

Una lingua troppo chic

chicSiamo perplessi dopo aver letto l’intervento di Tiziano Scarpa su Il primo amore, che se la prende con le redazioni che nobilitano il lessico e rifuggono dalla volgarità. Non ci sembra che la lingua letteraria italiana soffra di eccessivo perbenismo. Semmai il contrario, è il registro alto a soffrire…
(Controprova che ci è capitata sotto gli occhi: la parola con la s citata da Scarpa è tranquillamente impiegata da Bruno Arpaia nella traduzione di Anni lenti di Fernando Aramburu per Guanda, un libro che non indulge certo al turpiloquio.)… [ Va' avanti ]

Una marina di libri (Palermo, 7-10/6)

Dopo il successo registrato durante la scorsa edizione, le Associazioni di categoria AITI – Associazione Italiana Traduttori e Interpreti, ANITI – Associazione Nazionale Italiana Traduttori e Interpreti e StradeLab – Sezione Traduttori Editoriali tornano a partecipare, a sigle riunite, a Una marina di libri con una sezione dedicata alla traduzione.

L’edizione 2018 della manifestazione si svolgerà dal 7 al 10 giugno nel suggestivo scenario dell’Orto botanico dell’Università degli Studi di Palermo (via Lincoln, 2).… [ Va' avanti ]

Donata Berra e Daria Biagi, Premio italo-tedesco per la traduzione 2018

berra_goetheCi complimentiamo con Donata Berra e Daria Biagi, che hanno ricevuto il Premio italo-tedesco per la traduzione letteraria 2018. Donata Berra ha tradotto La guerra invernale in Tibet di Friedrich Dürrenmatt (Adelphi), mentre Daria Biagi ha ottenuto il Premio esordienti per Materia prima di Jörg Fauser (L’orma). Qui di seguito le motivazioni della giuria.… [ Va' avanti ]

Guardare Ishiguro come Polonio

Chi non ha potuto ascoltare Susanna Basso all’AutoreInvisibile durante l’ultimo Salone del Libro di Torino, ritrova il suo intervento su Biancamano 2, il blog della narrativa straniera di Einaudi. Cosa unisce Polonio ai libri di Kazuo Ishiguro? E cosa vuol dire che lo stile di Ishiguro «esige un traduttore leggero»?… [ Va' avanti ]

Premio Babel-Formentini (entro 30/6)

babel_cat_smallGrazie al Laboratorio Formentini il Premio Babel prosegue con il nome di Babel-Formentini. I traduttori letterari italiani sotto i 40 anni possono candidarsi entro il 30 giugno. Il vincitore avrà l’opportunità di soggiornare una settimana alla Casa dei traduttori di Looren (Svizzera). Trovate il bando completo a questo link.… [ Va' avanti ]

L’inglese nell’italiano

ombra2-300x194Su Treccani.it, Michele Cortelazzo, Stefano Ondelli, Francesca Rosati e Gabriele Valle fanno il punto sull’influenza dei prestiti dall’inglese nell’italiano di oggi. Intromissione dilagante oppure arricchimento che va governato?… [ Va' avanti ]