Autore: Damiano Latella

La traduzione entra nella Real Academia Española

Per la prima volta nella sua storia secolare, la Real Academia Española ha deliberatamente eletto tra i suoi membri un traduttore. Si tratta del germanista Miguel Sáenz, che ha tradotto fra gli altri Grass, Bernhard, Sebald e tutto il teatro di Brecht. “Spero che il mio ingresso serva per rivalutare un ruolo fondamentale eppure così poco riconosciuto” ha commentato Sáenz, che il 22 novembre 2012 ha ricevuto più voti del collega Antonio Pau, voce spagnola di Rilke, Novalis e Hölderlin.… [ Va' avanti ]

Esame clinico dei Gialli Mondadori

Tratto dalla sua rubrica Quality Street, vi proponiamo questo articolo della francesista Mariolina Bertini. Oltre a interrogarsi sullo stato di salute della storica collana, nel testo si parla della ripubblicazione di un poliziesco francese degli anni Sessanta, Trappola per Cenerentola, di Sébastien Japrisot. Curiosità: dietro allo pseudonimo anagrammatico si cela Jean-Baptiste Rossi, che fu il primo traduttore in francese de Il giovane Holden (L’Attrape-coeurs) nonché l’autore di Una lunga domenica di passioni, da cui nel 2004 Jean-Pierre Jeunet ha tratto un fortunato film con la sua musa Audrey Tautou e Gaspard Ulliel.… [ Va' avanti ]

On-line il nuovo numero di Tradurre (numero 3)

Massimo Carlotto spara il suo Tiro libero per il numero 3 di “tradurre. pratiche teorie strumenti”, da oggi online (http://rivistatradurre.it). Enrico Terrinoni spiega la sua nuova traduzione dell’Ulysses di Joyce, a cinquant’anni dalla classica di De Angelis. È merito dei traduttori se esiste un lessico matematico di base latino (e quindi italiano): lo dimostra Lucio Russo.[ Va' avanti ]

Quando gli editori ammettono lo sbaglio

Ripeschiamo dal blog dell’Indice dei libri del mese due interventi molto interessanti di Mario Cedrini. Nel primo Cedrini critica la cattiva – se non pessima – traduzione di due saggi di economia (D. Rodrik, La globalizzazione intelligente, Laterza 2011 e C. Hann e K. Hart, Antropologia economica. Storia, etnografia, critica, Einaudi 2011).… [ Va' avanti ]

USA e il problema del tre per cento

Segnaliamo l’interessante intervento della traduttrice Silvia Pareschi, apparso su Nazione Indiana. Perché negli Stati Uniti solo il tre per cento dei libri pubblicati è tradotto da altre lingue? A questo proposito, Pareschi ha intervistato alcuni traduttori e membri di associazioni di categoria. Ecco le loro risposte.

[ Va' avanti ]

Maestri americani del noir: la traduzione era troppo corta

Segnaliamo un ottimo articolo (in francese) di Jérôme Dupuis, pubblicato sulla versione on-line di L’Express il 24 ottobre (http://www.lexpress.fr/culture/livre/polar/polars-americains-la-traduction-etait-trop-courte_1178207.html). Si parla dei numerosi tagli a cui erano sottoposti, fra gli altri, i noir di Chandler, Hammett e Westlake nelle traduzioni della celebre Série noire di Gallimard. Con tanto di immagini dei paragrafi da tagliare e delle frasi di raccordo (sic!).… [ Va' avanti ]