Mordi e fuggi

La (ir)resistibile ascesa degli anglismi

eng_itSu Internazionale, trovate un lungo articolo di Tullio De Mauro che fa il punto della situazione a proposito di uno dei temi su cui ci si lamenta di più: l’ampia diffusione in italiano di termini inglesi in molti campi semantici. È interessante notare come un’altra lingua romanza, lo spagnolo, abbia adattato o tradotto più termini rispetto all’italiano.… [ Va' avanti ]

Come giudicare una traduzione senza conoscere la lingua d’origine

bandiera_corea_sud«How can I judge a translation if I don’t know the original language?» si chiede Tim Parks a proposito di The Vegetarian, il libro della sudcoreana Han Kang vincitore del Man Booker International Prize (tradotto in inglese dalla giovanissima Deborah Smith). Senza conoscere il coreano ma guardando più da vicino il testo, qualche passaggio che ci può dare indicazioni sulla qualità della traduzione lo si trova.… [ Va' avanti ]

Le royalties, queste sconosciute

La grande maggioranza dei traduttori italiani non percepisce una percentuale sulle vendite del libro tradotto, nonostante sia una pratica decisamente più diffusa in Europa. Su doppioverso potete leggere un’indagine empirica a questo proposito. Sì, le royalties sono merce rara, ma come rispondono gli editori quando il traduttore si arma di coraggio e le richiede?… [ Va' avanti ]

Due traduzioni non possono essere rivali

Sulla Domenica de Il Sole 24 ore, Quirino Principe, parlando della nuova traduzione del Doktor Faustus di Thomas Mann a cura di Luca Crescenzi (Meridiani Mondadori), dice una cosa importante. È inutile dividersi in fazioni pro o contro la vecchia traduzione di Ervino Pocar. “Due traduzioni che abbiano infuso, in epoche diverse, energia e nobiltà, non possono essere rivali, ed è ridicolo pensarlo.”… [ Va' avanti ]

Esperienze di traduzione: dai bambini al genere

Giacomo Verri ha inaugurato sul suo blog una rubrica dal titolo Dire quasi la stessa cosa. I primi traduttori invitati a raccontare la loro esperienza sono Daniele Petruccioli, qui in veste di traduttore per bambini, Daniela Di Sora, ritraduttrice di una novella da lei stessa tradotta a inizio carriera, e Anna Martini, alle prese con i generi della fantascienza e del fantasy.… [ Va' avanti ]

A proposito di Che lingua fa? («Nuovi Argomenti», n. 73)

di Maristella Notaristefano

 

Un diario che ripercorre i fatti salienti della storia linguistica degli ultimi cinquant’anni, sedici contributi di chi la lingua la «fa» e tredici sguardi sulla lingua letteraria di oggi, sulle questioni centrali dell’italiano degli anni zero e sulle evoluzioni nei prossimi decenni. Il numero 73 di «Nuovi Argomenti» sceglie come punto di partenza il dibattito aperto da Pier Paolo Pasolini nel dicembre del 1964 con l’annuncio della nascita dell’«italiano come lingua nazionale» per avviare una riflessione sulle nuove questioni linguistiche.… [ Va' avanti ]

A proposito di Tirature ’16

di Damiano Latella

Chi parla di traduzione in modo pragmatico è sempre il benvenuto. Proprio per questo, consigliamo la lettura del numero 2016 di Tirature, la rivista a cura di Vittorio Spinazzola edita da il Saggiatore e Fondazione Mondadori, dal titolo «Un mondo da tradurre».
Nell’introduzione, lo stesso Spinazzola ricorda il ruolo dell’editore.… [ Va' avanti ]

Silvia Pareschi, Purity e Jonathan Franzen

Entra stabilmente nella nostra colonna di destra Biancamano 2, il blog della narrativa straniera e delle Frontiere di Einaudi. Silvia Pareschi racconta il suo legame con i libri di Jonathan Franzen e con l’autore. Purity è l’ultimo tassello di una storia che parte da più lontano, da Le correzioni.… [ Va' avanti ]

Tim Parks e il paradosso della traduzione

parks, timThe Translation Paradox è l’ultimo dei tre articoli che lo scrittore e traduttore inglese Tim Parks ha dedicato alla traduzione sulla «New York Review of Books» (gli altri sono In the Tumult of TranslationA Long Way from Primo Levi). È una riflessione scaturita dalla recente pubblicazione presso l’editore statunitense Norton Liveright dei Complete Works di Primo Levi, a cura di Ann Goldstein.… [ Va' avanti ]

Divulgare la scienza: italiano o inglese?

Sul portale Treccani.it, segnaliamo uno speciale dedicato alla divulgazione scientifica. Come divulgare nelle lingue nazionali le scoperte di un settore dove regna l’inglese? Ne parla in particolare Michele Cortelazzo, ma sono molto interessanti anche gli altri interventi.… [ Va' avanti ]