Insegnare la traduzione letteraria? Risponde STRADE, Roma (22-23/10)

STRADE, in collaborazione con PETRA (Plateforme Européenne pour la Traduction Littéraire), CEATL (Conseil Européen des Associations de Traducteurs Littéraires), Casa delle Traduzioni e Università “La Sapienza” di Roma, organizza due giornate di studio e confronto sul tema della formazione del traduttore letterario nel mondo editoriale odierno.

L’obiettivo è discutere la situazione attuale, a livello universitario ed extrauniversitario, prendendo in esame il contesto nazionale ma con uno sguardo attento alle esperienze promosse negli altri paesi europei.… [ Va' avanti ]

Da Il Manifesto (28/09/12): “Nel rapporto con la pagina una partita tra la luce e l’ombra”

di Isabella Mattazzi

Come ha osservato lo scrittore martinicano Édouard Glissant, «ascoltare l’altro, gli altri, significa accettare che la verità dell’altrove si opponga alla nostra verità»

Scrivere, dare un giudizio critico su un volume a più voci non è mai un’operazione semplice. Tanto più quando si tratta degli atti di un convegno, ricordo di un evento prevalentemente orale, traccia di passi incrociati, di discorsi interrotti e poi ripresi, di scambi tra identità autoriali magari lontanissime tra loro.… [ Va' avanti ]

Da Il Manifesto (28/09/12): “Seminari, lezioni e perfino un’inchiesta”

Sempre più affollate di incontri, le Giornate della traduzione letteraria, in programma da oggi a domenica al Palazzo Battiferri di Urbino, sono arrivate alla decima edizione. Un segnale, non l’unico, del successo di una iniziativa che coinvolge – oltre ai traduttori – editori, bibliotecari, librai e in genere tutti quelli che hanno un rapporto professionale con la pagina scritta.… [ Va' avanti ]

Da Il Manifesto (28/09/12): “Linguaggi in transito verso la nuova Europa”

TRADUTTORI A CONVEGNO
Linguaggi in transito verso la nuova Europa
APERTURA – Camilla Miglio
Le Giornate della traduzione, la cui decima edizione si apre oggi a Urbino, sono uno dei tanti segnali della nuova visibilità, anche in Italia, di un mestiere a lungo trascurato e sommerso. Con i «translation studies» emerge finalmente il ruolo politico di una pratica profondamente connessa con la sfera pubblica
La traduzione come attività, come prassi linguistica, intellettuale e politica, come modo di leggere e ascoltare l’Altro in senso lato, negli ultimi dieci anni ha rivoluzionato un mondo, quello dei traduttori stessi, che proprio in virtù della loro presunta, forzata «invisibilità» (così Lawrence Venuti ne L’invisibilità del traduttore) hanno sviluppato incredibili capacità e strategie di agire nella terra di mezzo delle differenze.
[ Va' avanti ]

Giornata di studi “Elogio delle lingue” – Pavia (9/10)

Martedì 9 ottobre 2012, alle ore 15.30, nella Sala Bianca del Collegio Borromeo di Pavia presentano le loro ultime opere:

Silvana Borutti (Università di Pavia) e Ute Heidmann (Università di Losanna), La Babele in cui viviamo. Traduzioni, riscritture, culture, prefazione di Simona Argentieri, Bollati Boringhieri, Torino 2012;

Antonio Prete (Università di Siena), All’ombra dell’altra lingua.[ Va' avanti ]

Isabella Blum propone due nuovi moduli in e-learning (10/10)

Si segnalano due moduli che inizieranno il
10 ottobre e si terranno in modalità e-learning (senza vincoli di orari).

Il primo, Tipologie di testo e strategie traduttive, verterà sul
riconoscimento di diverse tipologie di testo, e sul conseguente adeguamento
delle strategie traduttive. Problemi in apparenza simili trovano soluzioni
diverse a seconda dell’ambiente in cui devono essere risolti.… [ Va' avanti ]