Enrico Terrinoni vince il Premio Napoli 2012 per la traduzione

Ci congratuliamo con Enrico Terrinoni, vincitore del Premio Napoli 2012 per la sua traduzione dell’Ulisse di James Joyce, di cui ha parlato diffusamente sull’ultimo numero della rivista Tradurre. Questa è la motivazione della giuria del premio:

“Si è voluta premiare la traduzione dell’Ulisse di Joyce portata a termine da Terrinoni non soltanto per le ragioni della difficoltà e dell’importanza perfino epocale dell’operazione, ma anche per la qualità innovativa del testo reso, che restituisce l’opera di Joyce a una più immediata fruibilità”.… [ Va' avanti ]

Sulla traduzione, di Aldo Busi

Siamo lieti di dare spazio a un intervento inedito di Aldo Busi, che ha per argomento il lavoro del traduttore. Il testo è dedicato, per espressa volontà di Busi, a Glauco Felici, traduttore e ispanista scomparso da pochi mesi.

Omaggio a Glauco Felici (1946-19 settembre 2012), traduttore

2) Nota (non completata) in appendice alla traduzione (inedita, interrotta al sonetto 103) dei Sonetti di William Shakespeare

Soprassediamo al luogo comune che tradurre è tradire, e passiamo direttamente alla domanda una e trina: nel tradurre, quanto è determinante il guadagno che si ha rispetto alla perdita che si patisce?… [ Va' avanti ]

Il Papa e l’infallibilità dei traduttori

Un felice 2013 ai nostri lettori. Come primo post dell’anno, una notizia di conforto. Anche i traduttori del Papa non sono infallibili… Il vaticanista Sandro Magister segnala una svista nella versione italiana di L’infanzia di Gesù di Joseph Ratzinger – Benedetto XVI. A pag. 136 si dice che “dal tronco morto di Isaia” lo Spirito si sarebbe posato su Gesù, nuovo virgulto.… [ Va' avanti ]

Auguri!

In occasione delle feste Bloc-Notes si prende qualche giorno di pausa. Come dicono in Islanda, Gleðileg jól a tutti i nostri lettori!

 … [ Va' avanti ]

IV Edizione del Premio Nini Castellani Agosti

Norman Gobetti, nostro redattore, ha vinto la IV edizione del Premio Nini Castellani Agosti, riservata quest’anno alla traduzione dall’inglese, una delle tre lingue da cui traduceva la titolare del Premio: alle altre due, il francese e il tedesco, saranno riservate la V e la VI edizione. Nelle prime tre edizioni il premio è stato attribuito a Susanna Basso per l’inglese, a Maurizio Cucchi per il francese e a Ada Vigliani per il tedesco.[ Va' avanti ]

Dare atto ai Dialoghi. Prove d’orchestra

Di seguito pubblichiamo la replica di Tiziana Migliore e Paolo Fabbri alla recensione di Aurelia Martelli del libro da loro curato, “The Architecture of Babel” (Olschki 2011).

L’etimologia è una figura retorica: estrae dal lessico sintomi di significazione. Così recensione deriva da census e ha la stessa radice di “censimento”, il cènsere: “novero pubblico di una rendita”.… [ Va' avanti ]