Una lingua troppo chic

chicSiamo perplessi dopo aver letto l’intervento di Tiziano Scarpa su Il primo amore, che se la prende con le redazioni che nobilitano il lessico e rifuggono dalla volgarità. Non ci sembra che la lingua letteraria italiana soffra di eccessivo perbenismo. Semmai il contrario, è il registro alto a soffrire…
(Controprova che ci è capitata sotto gli occhi: la parola con la s citata da Scarpa è tranquillamente impiegata da Bruno Arpaia nella traduzione di Anni lenti di Fernando Aramburu per Guanda, un libro che non indulge certo al turpiloquio.)… [ Va' avanti ]

Donata Berra e Daria Biagi, Premio italo-tedesco per la traduzione 2018

berra_goetheCi complimentiamo con Donata Berra e Daria Biagi, che hanno ricevuto il Premio italo-tedesco per la traduzione letteraria 2018. Donata Berra ha tradotto La guerra invernale in Tibet di Friedrich Dürrenmatt (Adelphi), mentre Daria Biagi ha ottenuto il Premio esordienti per Materia prima di Jörg Fauser (L’orma). Qui di seguito le motivazioni della giuria.… [ Va' avanti ]

Per Philip Roth

Foto Getty

mantovani2È un giorno triste per la letteratura, oggi. Omaggiamo il grande Philip Roth, colonna portante del romanzo americano.
E in piccolo, Vincenzo Mantovani, il suo più assiduo traduttore, che oggi, forse, sarà un po’ più triste di tutti noi.… [ Va' avanti ]