Categoria: In libreria

George Steiner, l’ultimo intellettuale

In ricordo di George Steiner, che per tutta la vita «ha continuato a interrogarsi sulle questioni fondamentali dell’esistenza umana», invitiamo a leggere le parole di Oliviero Ponte di Pino su Doppiozero («Che cosa vuol dire tradurre? E perché Paul Celan scriveva nella lingua dei carnefici del suo stesso popolo?») e quelle di Franco Buffoni (su Le parole e le cose, dal volume Maestri e amici, ed.… [ Va' avanti ]

Quaderni camilleriani

Segnaliamo la pubblicazione del decimo volume della collana Quaderni camilleriani, dal titolo Mediterraneo: incroci di rotte e narrazioni e disponibile a questo indirizzo.

Riprende un filo che è stato tessuto a Beirut, nel 2018, evocando una rotta dei Fenici che idealmente congiungeva Libano, Sardegna e Spagna, con i lavori del Seminario sull’opera di Andrea Camilleri organizzato, in quell’anno, a Cagliari, a Malaga e, appunto, a Beirut.… [ Va' avanti ]

Futabatei Shimei e le lingue ponte

Su I libri degli altri, Mauro Maraschi ripercorre le opere tradotte in italiano di Futabatei Shimei, autore giapponese classico, ricollegandosi a un discorso già apparso sulla nostra rivista: la traduzione da lingue ponte e non dall’originale.
Chissà se qualche editore è all’ascolto per ripubblicarlo come si deve… … [ Va' avanti ]

Trenta per trenta (per Robert Coover)

Su Cattedrale si parla di La babysitter e altre storie di Robert Coover (NN Editore), raccolta di trenta racconti tradotti ciascuno da un traduttore diverso. Trovate la postfazione di Serena Daniele e i brevi commenti di cinque dei trenta traduttori: Silvia Pareschi, Martina Testa, Isabella Zani, Roberto Serrai e Riccardo Duranti.… [ Va' avanti ]

Orientarsi nella Casa di foglie di Mark Z. Danielewski

È da poco uscito un romanzo che Jonathan Lethem ha definito «diabolicamente brillante», un’opera labirintica e inquietante: Casa di foglie di Mark Z. Danielewski (66thand2nd). Su Altri Animali, Leonardo Taiuti, che lo ha tradotto con Sara Reggiani, racconta tutta la complessità della resa in italiano. … [ Va' avanti ]

La compagnia dell’anello in nuova versione

Approda finalmente in libreria La compagnia dell’anello, prima parte della celebre trilogia di Tolkien, nella versione di Ottavio Fatica con la collaborazione dell’Associazione Italiana Studi Tolkieniani (AIST). Un’opera destinata a far discutere gli appassionati: si parte dalle prime considerazioni di Giampaolo Canzonieri e di Wu Ming 4.… [ Va' avanti ]

Nabokov e una visione intransigente

Traduzioni pericolose. Scritti 1941-1969 (Mucchi Editore, a cura di Chiara Montini) raccoglie per la prima volta i testi di Vladimir Nabokov sul tema della traduzione, alcuni dei quali finora inediti in italiano. Su Il Tascabile trovate la recensione di Matteo Moca.… [ Va' avanti ]